Fondazione Fratelli tutti

No products in the cart.
0

We are who we are – Gospel for Sunday 25 September

We are who we are we arrived here as we were […]. You never stop being hungry.
Ligabue, Siamo chi siamo
I prepare myself

I choose to meet the Lord.
I concentrate and go beyond my worries and thoughts.
I make a sign of the cross and inwardly express my desire to be in His presence.

Enter the text

There was a rich man, who wore clothes of purple and fine linen, and every day he gave lavish banquets. A poor man, named Lazarus, stood at his door, covered with sores, longing to feed himself with what fell from the rich man’s table; but it was dogs that came to lick his sores.

One day the poor man died and was carried by angels beside Abraham. The rich man also died and was buried. Being in the underworld in torment, he looked up and saw Abraham in the distance, and Lazarus beside him. Then he cried out and said: ‘Father Abraham, have mercy on me and send Lazarus to dip the tip of his finger in water and wet my tongue, for I am suffering terribly in this flame.

But Abraham answered: “Son, remember that, in life, you received your goods, and Lazarus his evils; but now he is comforted, and you are in torment. Moreover, between us and you a great gulf has been fixed: those who wish to pass from here to you cannot, nor from there can they reach us”.

And he replied: ‘Then, father, I beg you to send Lazarus to my father’s house, for I have five brothers. Admonish them severely, lest they too come to this place of torment”. But Abraham answered, “They have Moses and the Prophets; let them hear.” And he replied: “No, father Abraham, but if from the dead someone goes to them, they will be converted.” Abraham replied: “If they do not listen to Moses and the Prophets, they will not be persuaded even if one rises from the dead”.

I let myself be inspired

The problem is not wealth, ease or comfort. The problem is getting possessed, identifying with what we have to the point of losing our identity, our humanity. Like the rich man who loses his name while Lazarus keeps it.

God calls us to be rich in identity and humanity. He asks us for a richness in our gaze, in our ability to see, in the sensitivity and tenderness we can feel towards one another.

God wants us free in love and not slaves in possession!

I imagine

I visualise the scene by trying to imagine the location, characters, dialogue, tone and gestures.
I let my feelings emerge, what strikes me most, the emotions I feel.
I accept my feelings, without censorship, without judgement.

I ponder the questions
  1. Do I feel free from what I possess? Or do I often end up identifying with what I have?
  2. Can I remain alert and attentive to the needs of others?
  3. Compared to God, can I feel free to be myself with my poverty and frailties?
I give thanks

As if I were addressing a friend, I speak to the Lord and with a feeling of gratitude express to him what I feel I am receiving from him at this moment.
I recite an Our Father to greet him and leave the prayer.

TAG

Articles archive

Oltre la giustizia – Vangelo di domenica 17 settembre

Oltre la giustizia – Vangelo di domenica 17 settembre

“Fino a che punto è giusto perdonare un fratello se è colpevole?” è la domanda che ci facciamo tutti almeno una volta nella vita. È una domanda frutto della paura…

Al di là della paura – Vangelo di domenica 3 settembre

Al di là della paura – Vangelo di domenica 3 settembre

“Dio non voglia, questo non ti accadrà mai!”: Pietro, nella sua meravigliosa immediatezza, esprime la fragilità umana che abbiamo tutti di non voler perdere chi amiamo.

Pietra viva di umanità – Vangelo di domenica 27 agosto

Pietra viva di umanità – Vangelo di domenica 27 agosto

«Ma voi, chi dite che io sia». Gesù non cerca consensi ma rapporti veri, coinvolgimenti affettivi autentici: “cosa ti è successo quando mi hai incontrato?”, questa è la domanda che…

Briciole di fede – Vangelo di domenica 20 agosto

Briciole di fede – Vangelo di domenica 20 agosto

“Non le rivolse neppure una parola”.  Stupisce l’apparente indifferenza di Gesù dal quale non ci aspetteremmo una risposta tanto dura. Dio non pone confini, ma non si lascia usare.

La mano di Dio nella tempesta – Vangelo di domenica 13 agosto

La mano di Dio nella tempesta – Vangelo di domenica 13 agosto

Non siamo abituati ad un Dio che si fa presente ancora prima che lo supplichiamo.

Riparare i legami – Vangelo di domenica 10 settembre

Riparare i legami – Vangelo di domenica 10 settembre

“Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te” è la dinamica della quotidianità, dove vivere insieme può significare anche ferirsi a vicenda e confliggere.

Uno squarcio di luce – Vangelo di domenica 6 agosto

Uno squarcio di luce – Vangelo di domenica 6 agosto

Il presupposto da cui parte oggi il Vangelo è che c’è un grande mistero dietro al volto del Signore che non possiamo comprendere del tutto.

Cercare e trovare – Vangelo di domenica 30 luglio

Cercare e trovare – Vangelo di domenica 30 luglio

Abbiamo l’istinto di pensare che il Regno dei Cieli sia qualcosa di comprensibile solo per gli angeli e raggiungibile solo nell’aldilà. E ci convinciamo che dobbiamo adattarci a un mondo…

Il seme buono e la zizzania – Vangelo di domenica 26 luglio

Il seme buono e la zizzania – Vangelo di domenica 26 luglio

Il male è entrato nel mondo e dobbiamo metterci il cuore in pace rispetto al fatto che Bene e male coesistono e che il seme buono crescerà sempre insieme alla…

Dare buoni frutti – Vangelo di domenica 16 luglio

Dare buoni frutti – Vangelo di domenica 16 luglio

Trasuda di umanità il gesto che oggi Gesù compie mettendosi a parlare alla folla con un linguaggio tanto semplice da poter essere compreso da tutti.

Il peso è leggero – Vangelo di domenica 9 luglio

Il peso è leggero – Vangelo di domenica 9 luglio

“In quel tempo” corrisponde ad un momento ben preciso. È infatti un’ora di fatica in cui l’animo di Gesù viene animato dalla paura e dallo scoramento per le tensioni sociali…

Il tutto e i suoi frammenti – Vangelo di domenica 2 luglio

Il tutto e i suoi frammenti – Vangelo di domenica 2 luglio

Gesù sembra partire in quarta per poi fermarsi e tornare indietro, quasi come per venirci a riprendere.

Il coraggio della giustizia – Vangelo di domenica 25 giugno

Il coraggio della giustizia – Vangelo di domenica 25 giugno

Vivere in un mondo in cui regna l’ingiustizia fa davvero tanta paura. Ci rende scoperti, ci fa sentire fragili. Amare non significa avere la certezza di essere ricambiati. Amare, al…

Operai per vocazione – Vangelo di domenica 18 giugno

Operai per vocazione – Vangelo di domenica 18 giugno

Se ci fermassimo a guardare le persone che ci circondando, anche noi come Gesù sentiremmo la loro stanchezza e il loro sfinimento. Il mondo sta male, l’umanità è sempre più…

Tutto è possibile – Vangelo di domenica 4 giugno

Tutto è possibile – Vangelo di domenica 4 giugno

Quanta dolcezza racchiusa in queste poche parole. L’amore del Signore, oggi, ha la tenerezza di una carezza e al contempo la forza di una montagna.

Una comunità in comunione – Vangelo di domenica 28 maggio

Una comunità in comunione – Vangelo di domenica 28 maggio

Gesù si manifesta ancora una volta per portare la pace dentro l’inquietudine dei discepoli dopo che hanno assistito alla sua crocifissione e dopo che, terrorizzati, hanno visto quel sepolcro vuoto.

La forza della sua presenza – Vangelo di domenica 21 maggio

La forza della sua presenza – Vangelo di domenica 21 maggio

Come è possibile credere, amare e dubitare? Come possono coesistere nello stesso cuore due dimensioni così contraddittorie?

Se mi ami – Vangelo di domenica 14 maggio

Se mi ami – Vangelo di domenica 14 maggio

“Se mi amate” è il presupposto di partenza che propone Gesù. Amare il Signore è il cuore del cristianesimo ed è il centro di ogni relazione umana e fraterna.

Paura dell’abbandono – Vangelo di domenica 7 maggio

Paura dell’abbandono – Vangelo di domenica 7 maggio

Il turbamento profondo che Gesù legge nel cuore dei discepoli è la paura dell’abbandono. Sente forte questa angoscia e la esplicita attraverso una rassicurazione che calma anche noi: “non sia…

La porta e il pastore – Vangelo di domenica 30 aprile

La porta e il pastore – Vangelo di domenica 30 aprile

Quante volte crediamo essenziale ciò che non lo è? Quante volte perdiamo i riferimenti e i sensi nella nostra vita? Quante volte confondiamo i “briganti” con il “Pastore”?

Nel pane spezzato – Vangelo di domenica 23 aprile

Nel pane spezzato – Vangelo di domenica 23 aprile

C’è una tristezza negli occhi dei due discepoli che gli impedisce di vedere. C’è una delusione nel loro animo per la morte di Gesù, per questa separazione a cui non…

Pace a voi – Vangelo di domenica 16 aprile

Pace a voi – Vangelo di domenica 16 aprile

Gesù è risorto e si manifesta ai discepoli pronunciando queste bellissime e semplici parole: “Pace a voi“. Lo fa mostrando i buchi nelle mani e le ferite sui fianchi.

È vivo ed è qui! – Vangelo di domenica 9 aprile

È vivo ed è qui! – Vangelo di domenica 9 aprile

Ci vuole tempo per comprendere la Resurrezione, forse non basta una sola vita per vedere e credere. Nemmeno i discepoli prediletti riescono a comprendere fino in fondo che Gesù è…

Da chiodo a chiodo – Vangelo di domenica 2 aprile

Da chiodo a chiodo – Vangelo di domenica 2 aprile

È sempre difficile accettare fino in fondo la libertà degli altri, anche quella che ha condotto Gesù ad un sacrificio così totale.

Non per la morte ma per la vita – Vangelo di domenica 26 marzo

Non per la morte ma per la vita – Vangelo di domenica 26 marzo

Gesù sa che il suo caro amico è morto e non si scompone davanti a questo terribile lutto. Raccoglie i discepoli e torna in Giudea a casa di Lazzaro, nonostante…

Vide e credette – Vangelo di domenica 19 marzo

Vide e credette – Vangelo di domenica 19 marzo

Quante volte siamo nel buio e chiediamo ripetutamente a Dio solo il perché, restando incastrati dentro l’angoscia, la paura, la tristezza. Quante volte chiediamo a Dio solo la ragione del…

Il dono di Dio! – Vangelo di domenica 12 marzo

Il dono di Dio! – Vangelo di domenica 12 marzo

L’incontro tra Gesù e la Samaritana avviene nella solitudine. Entrambi sono stanchi, abbandonati, deboli. Entrambi hanno sete.

La luce dell’amore – Vangelo di domenica 5 marzo

La luce dell’amore – Vangelo di domenica 5 marzo

I discepoli scoprono una grande verità e cadono con la faccia a terra presi dalla paura.

Tra il bene e il male – Vangelo di domenica 26 febbraio

Tra il bene e il male – Vangelo di domenica 26 febbraio

Il male è entrato nel mondo. Ce lo ricorda la Prima Lettura di oggi tratta dalla Genesi in cui il male seduce Adamo ed Eva con una tentazione potente “sarete…

Il coraggio di amare – Vangelo di domenica 19 febbraio

Il coraggio di amare – Vangelo di domenica 19 febbraio

C’è una rivoluzione nelle parole del Vangelo di oggi. E’ la rivoluzione dell’amore.